Perchè il Blog Mokinba. 2

Vorrei approfondire il motivo della creazione di questo Blog. Sono trascorsi circa 7 mesi dalla sua nascita. Non conosco, a Milano, altre realtà simili nel settore alberghiero che abbiano iniziato quest’avventura. In Italia siamo sempre in ritardo, anche se poi recuperiamo… Intanto, ricordiamo che cosa sia un blog. Il blog è un “diario” personale, uno spazio appartenente a una persona o un brand, che sceglie il tema e comunica al mondo, che a sua volta ha la facoltà di rispondere o commentare. Il blog è un ottimo modo per comunicare e fidelizzare i clienti, ma la sua importanza acquisisce un significato solo se lo si crea e lo si gestisce con attenzione e perseveranza, non come semplice strumento pubblicitario, ma come reale forma di comunicazione con gli utenti a cui intende rivolgersi. E’ una nuova opportunità per la propria attività, perchè racchiude una strategia di marketing ritagliata sul cliente: comunica con lui e, meglio ancora, lo ascolta. Partecipare alla vita dei blog è il modo migliore per monitorare cosa si dice sulla propria attività e può diventare un utile strumento per diffondere una buona visione della propria offerta. L’azienda spesso (soprattutto se molto grande) appare come qualcosa con cui risulta difficile entrare in contatto. Dare la possibilità ai clienti di interagire direttamente, di chiedere informazioni o semplicemente esprimere un parere, contribuisce a creare un’immagine più umana, e dunque più affidabile e sicura, dell’attività. L’hotel blog non parla solo dell’hotel. Deve per prima cosa avere dei contenuti utili e rilevanti per la clientela a cui si rivolge. Ma come si può incuriosire la gente e allo stesso tempo farla interessare all’hotel? In America alcuni hotels hanno realizzato un proprio blog in cui trattano svariati argomenti. Accanto ai link ben visibili al sito ufficiale dell’hotel, si parla delle tendenze dell’industria alberghiera, si propongono test divertenti, si commentano le ultime proposte nel turismo. Il tutto con riferimenti all’hotel. Tratta di persone famose, artisti, scrittori, che hanno soggiornato o hanno vissuto nelle vicinanze, e di eventi legati all’albergo stesso e alla zona in cui si trova. E la gente apprezza, commenta e soprattutto si ripromette di passare una notte all’hotel. Ricordiamo, a riguardo, fra gli ospiti dei Mokinba Hotels: Mietta, Marco Carta, Maria Grazia Cucinotta, Arisa, Alessandro Cecchi Paone, ecc. , menzionati anche in diverse occasioni su questo stesso blog.
In definitiva, c’è stato più di un buon motivo per aprire il blog aziendale Mokinba. Un’impresa che fa investire molto tempo nell’aggiornamento dei contenuti. Occorre, infatti, una presenza costante e attiva. Vi sono anche dei costi in termini di spesa, di tempo e di impegno. Perché i Mokinba dovevano prendere in considerazione la possibilità di creare un blog quando ha già un sito (!?!).  Il blog aziendale vuole affiancarsi al sito ufficiale, permettendo di comunicare ai clienti in modo più diretto e migliorando la visibilità e il posizionamento del brand online. Concludo ringraziando P.P.O., l’amministratore unico dei Mokinba, che ha creduto, da subito, nell’idea e mi ha dato l’opportunità di esprimere, anche in questo modo, l’amore per un lavoro che mi appassiona da molti anni.

Fonte: eMarketer

Il lavoro della governante

Da oggi dedicherò uno spazio per fare conoscere le figure che operano all’interno dell’hotel aiutando e servendo i propri ospiti. Tutte le persone che lavorano in hotel sono importanti perchè ciascuna rappresenta l’anello di una catena. Alcune di queste sono davvero vitali al ciclo lavorativo dell’hotel.
Questo primo appuntamento lo dedicherò, dunque, ad uno di quegli anelli più importanti della catena: la governante.

 

La governante NON E’ UNA CAMERIERA ma, come la stessa parola fa intuire, governa la casa (hotel) che deve dirigere possedendo caratteristiche peculiari. Fino a poco tempo fa la sua figura era collegata alla perfetta padrona di casa. Oggi, è diventata un supervisore in grado di gestire un gruppo di persone organizzando un’attività un pò più complessa che in passato. Il suo reparto è una zona molto importante; un mondo che si basa sulla massima organizzazione, grande cura dei dettagli, tempi e metodi precisi. E’ un capo servizio di un reparto fondamentale per la soddisfazione della clientela e l’immagine dell’hotel dove il lavoro è complesso e faticoso perché richiede impegno, coordinamento di tutto lo staff e attenzione, per garantire agli ospiti pulizia, ordine e cura delle loro esigenze e desideri. Il suo ruolo è importante non solo nel trasmettere informazioni sui comportamenti corretti per lo svolgimento del lavoro, ma anche nel responsabilizzare le cameriere a svolgerlo con serietà e nei modi e tempi prestabiliti. Stabilisce i turni con precisione e, quindi, programma il numero giusto di cameriere ogni giorno e, nei casi di necessità riprogramma velocemente i loro compiti e responsabilità, per fare in modo che il lavoro venga svolto nel migliore dei modi. Ama i clienti che sono al centro della sua attenzione. Parla con loro e annota le loro preferenze informando le cameriere ai piani. Consegna al ricevimento le richieste dei clienti e le annota per pensare a possibili miglioramenti nel servizio. Controlla le aree da pulire e prepara una lista in cui annota, per ciascuna area dell’hotel cosa richiede un intervento di pulizia e con quale frequenza. Programma, in accordo con il direttore, particolari interventi di pulizia straordinaria. Informa il Room Division Manager e/o il Capo Ricevimento sullo stato delle camere per le successive assegnazioni. È responsabile del buon livello di servizio, del ritiro e distribuzione della lavanderia e stireria clienti, della registrazione e custodia degli oggetti smarriti. Verifica gli arredi e gli impianti igienico-sanitari, segnalando al manutentore eventuali guasti, accertandosi, in seguito, dell’esecuzione degli interventi. Alla consegna giornaliera della lista degli arrivi previsti, verifica le stanze assegnate, garantendo così che tutto sia perfettamente predisposto per l’arrivo dei clienti. Controlla che non sia stato dimenticato nulla dagli ospiti partiti e che l’arredamento non abbia subito danneggiamenti e che non manchino oggetti e/o biancheria di dotazione della stanza. Garantisce un corretto comportamento del suo personale nei confronti della clientela e dei colleghi di lavoro, curandone il loro aspetto, con particolare attenzione alla pulizia delle uniformi. Controlla la quantità della biancheria. Si serve di inventari per quantificare con precisione tutto ciò che utilizza nel reparto e le dotazioni necessarie per ogni camera (attrezzatura e prodotti per la pulizia, biancheria, cancelleria). Comunica al direttore suggerimenti o dubbi, quando necessario e lo invita a partecipare alle ispezioni presentandogli i fatti più importanti che accadono nel reparto. Pranza con gli altri capi reparto e offre collaborazione, quando possibile.

"Lo staff dei Mokinba Hotels"

I bambini sono la meraviglia e la semplicità che manca agli adulti. Con poche parole di descrizione su alcuni componenti dello staff dei Mokinba Hotels, hanno fatto un ritratto e, a modo di fumetto, hanno dato vita ai personaggi mostrati in questa galleria (ne mancano molti, per la verità):

http://mokinba.blogspot.com/

Gli autori sono Francesco (10 anni) e Giovanna (13 anni).

Attività dei Mokinba Hotels.