Dalì e Rauschenberg a Milano fino al 17 luglio 2011

[slideshow id=15]

 

L’esposizione, nella sede della fondazione Arnaldo Pomodoro, di via Solari 35, mette a confronto le magnifiche opere del maestro surrealista spagnolo e di Rauschenberg, uno dei portavoce dell’arte contemporanea statunitense.

Le opere dei due si concentrano sulle descrizioni orribili dell’Inferno di Dante. Una selezione delle 100 tavole concepite da Salvador Dalì alla fine degli anni ’60. Immagini con panorami desolati e allucinanti, mostruose apparizioni improvvise, rappresentazioni orribili in tavole fortemente simboliche, popolate da un mondo sotterraneo inquietante.
Anche le serigrafie di Robert Rauschenberg sono il risultato sviluppato negli stessi anni circa del lavoro di Dalì. L’attualità entra nella Commedia dantesca e la rappresentazione di questi due geni stimola il dibattito sul presente. L’artista americano riprende il contenuto “antico” con un linguaggio moderno.

Prenota ora il tuo soggiorno a Milano

Per maggiori informazioni inviare mail a:
Ufficio Prenotazioni – info@mokinba.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.